Il tuo IP č 3.80.3.192
Notizie

 
Gf Mareterra 2015

GF Mareterra, una pedalata nella storia

Inserito il 17 marzo 2015 alle 17:30:00 da roberto. IT -

Bellaria Igea Marina è sinonimo di vacanza, mare, divertimento, relax e buona cucina. Ma forse non tutti sanno che…


La Torre Saracena di Bellaria Igea Marina. [ph Fondazione Verdeblu]

17 marzo 2015 – La Torre Saracena di Bellaria Igea Marina (Rn) è il simbolo della città nello stemma comunale. Perfettamente conservata, è una delle fortificazioni costruite per proteggere la costa romagnola dalle temute incursioni dei "pirati saraceni".

Dopo le invasioni e le ruberie dei pirati turchi negli ultimi anni del XVI secolo, lo Stato Pontificio decise di costruire una serie di torri lungo la costa, dal Tavollo fino a Bellaria, per difenderne gli abitanti. All'epoca le torri, altissime sulle dune e sulla spiaggia, ospitavano una guarnigione di cinque soldati e un comandante, armati di archibugi, spingarde, polveri e micce. Al suono della campana che avvisava dell'imminente pericolo, gli abitanti potevano rifugiarsi al loro interno e organizzarsi per la difesa.

La Torre di Bellaria è stata edificata nel 1673. Delle sei presenti, è l'unica che conserva i suoi caratteri originali costituiti dai tre piani con soffitto a volta e la scala a chiocciola interna. Col tempo la funzione delle torri si trasformò per ospitare i marinai in quarantena e per consentire la sorveglianza contro i contrabbandieri. Più recentemente la Torre di Bellaria ha ospitato la caserma della Guardia di Finanza.

Ai piani superiori dell'edificio c'è il Museo delle Conchiglie. Si tratta di una cospicua collezione di conchiglie, molluschi, scheletri di organismi marini, madreporari, echinodermi, crostacei, corazze di tartarughe, acquistata dal Comune di Bellaria e ordinata dall'Istituto di Zoologia dell'Università di Bologna. Tra gli esemplari più rilevanti figurano alcuni nautili dell'Oceano Indiano, tritonidi, grandi volute, ostriche perlifere e le rare navicelle utilizzate dall'argonauta per l'incubazione delle uova. I pezzi esposti, provenienti da ogni parte del mondo, costituiscono un notevole patrimonio naturale utile sia per iniziare la conoscenza del mare che per comprendere la complessa evoluzione dei minuscoli abitanti del mondo sommerso.

Il Museo è aperto da giugno a settembre e costituisce uno dei tanti buoni motivi per tornare a Bellaria Igea Marina in estate.

La granfondo cicloturistica non competitiva Mareterra - 10° trofeo Ivan Pintabona si svolgerà domenica 19 aprile a Bellaria Igea Marina e sarà valida come seconda prova del Criterium Individuale Nazionale UISP.

La manifestazione inaugurerà il calendario Romagna Sprint 2015 e fino a domenica 19 aprile si potrà scegliere fra l'iscrizione singola al costo di 7,00 euro (con sovrapprezzo di 3,00 euro sabato 18 e domenica 19) e la sottoscrizione dell'abbonamento alle cinque prove (resta esclusa la jolly) al costo di 30 euro. Ricordiamo infine lo sconto riservato ai soci del Bici Club e lo speciale omaggio riservato ai primi 500 abbonati.

La Fondazione Verdeblu ha approntato interessanti pacchetti turistici per ciclisti e accompagnatori che per i granfondisti comprendono l'iscrizione omaggio alla GF Mareterra.

Informazioni:

Fondazione Verdeblu Bellaria Igea Marina

Iscrizioni, regolamento e pacchetti turistici - ASD Romagna Sprint 2015

Criterium Italiano Individuale UISP

Letto : 1076 | Torna indietro