Il tuo IP č 3.237.71.23
Notizie

 
Criterium Italiano UISP 2014

Criterium Italiano UISP: la Strada del Tartufo Mantovano profuma di storia e di storie

Inserito il 12 settembre 2014 alle 12:30:00 da roberto. IT -

La storia della Seconda Guerra Mondiale che rivive nel museo appena riaperto a Felonica. Le storie degli uomini e della campagna che si respirano insieme alla fragranza del tirot appena sfornato. E il Po a fare da filo conduttore fra palazzi, chiese e tradizioni rimasti a testimonianza di un passato sempre vivo. Sono tanti gli spunti per i ciclisti e tutti coloro che nel fine settimana del 12 ottobre saranno a Pieve di Coriano.


Il fiume Po e la chiesa di Santa Maria Assunta di Felonica visti dalla sommitą dell'argine destro.

12 settembre 2014 – Manca esattamente un mese alla GF Strada del Tartufo Mantovano di Pieve di Coriano (Mn), che con i suoi percorsi pianeggianti di 125, 95 e 62 chilometri e il gourmet di 25 chilometri sarà l'atto finale della stagione delle granfondo non competitive della UISP.

La bicicletta è senza dubbio il mezzo ideale per cogliere gli scorci, i profumi e i sapori di un paesaggio così particolare come l'Oltrepò Mantovano ma - d'altro canto - gli aspetti più intimi si riveleranno solo a chi avrà la pazienza di posare il piede a terra.

È il caso del Museo della Seconda Guerra Mondiale del Fiume Po ospitato nella splendida cornice di Palazzo Cavriani di Felonica (Mn), l'imponente costruzione settecentesca simbolo del paese. Inaugurato nel 2013 con tanto di annullo postale dopo la ristrutturazione dello stabile, il museo raccoglie filmati, foto, documenti e cimeli originali appartenenti al periodo che va dalle prime incursioni aeree del 1944 sino al passaggio del fronte nell’aprile 1945. Felonica ricoprì un ruolo assai importante trovandosi in posizione centrale rispetto agli attraversamenti del fiume da parte delle truppe germaniche in ritirata. Successivamente il suo territorio rappresentò il settore di collegamento tra la 5ª Armata statunitense e la 18ª Armata britannica. Il museo è aperto tutte le domeniche e festività dalle 15 alle 18 e su prenotazione gli altri giorni.

Al ristoro di Felonica, i ciclisti che si cimenteranno sui due percorsi più lunghi troveranno il tiròt, la tipica focaccia alla cipolla i cui ingredienti racchiudono la storia di questo territorio: il paziente periodo di coltivazione, la semplicità di vita dei suoi abitanti, la capacità di condividere la fatica e la festa. Veniva fatta solo in un determinato periodo dell'anno, quando, dopo la mietitura del grano, si estirpavano le cipolle ”primaticce” e solo  queste, tenere e dolci, rappresentavano il suo principale componente. Oggi il tiròt di Felonica è una specialità inserita nell'elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e della Regione Lombardia. È imitatissimo, ma i soli a produrre l'unico e originale tirot di Felonica sono il forno del paese e quello della frazione di Quattrelle, oltre ovviamente alle famiglie del luogo.

Chi sosterà a Revere (Mn) sarà fra i primi a poter finalmente visitare il Palazzo Ducale con all'interno il Museo del Po. Infatti, dopo la chiusura per restauro in seguito ai danni riportati con il sisma del 20 maggio 2012, l'inaugurazione avverrà proprio in questi giorni e in particolare sabato 13 settembre in occasione della rassegna musicale "CorisSsimo".  Il museo ha come sua naturale appendice il Mulino Natante, una riproduzione in scala reale di un mulino galleggiante perfettamente funzionante. Agli inizi del Novecento sul Grande Fiume ce n'erano ben 300 da Cremona alla foce ed erano un punto di riferimento per la vita sociale ed economica del tempo.

È stato recentemente restaurato anche l'oratorio di Sant'Andrea in località Ghisione di Villa Poma (Mn) che sarà toccata dai ciclisti che pedaleranno il percorso corto. Le prime notizie della chiesetta, edificata per volontà della famosa e munifica Contessa Matilde di Canossa, risalgono al 1117. Anche se lo stile, le belle absidi e i materiali sono quelli tipici delle costruzioni matildiche dell'Oltrepò Mantovano, nei muri in cotto dell'edificio si trovano le tracce di varie epoche storiche come la particolare disposizione dei mattoni che richiama i modi del romanico lombardo.

Chi volesse conoscere l'Oltrepò Mantovano da un punto di vista del tutto originale, può approfittare della motonave Cicogna che sarà a completa disposizione di ciclisti e accompagnatori con escursioni sul Po a orari prefissati. Si partirà dal porto fluviale di Pieve di Coriano sabato 11 ottobre alle ore 16:00, alle 17:20 e alle 18:30 e domenica 12 ai seguenti orari: 10:00, 11:05, 12:10, 14:30, 15:35, 16:40 e 17:45. Il biglietto costerà 4 euro per gli adulti, 3 euro per gli under 12 e gli over 65 mentre per i bambini under 6 è gratuito.

I buongustai non potranno farsi sfuggire l'occasione di cenare o pranzare alla Festa del Tartufo di Borgofranco sul Po (Mn) - il 10,11 e 12 ottobre - o nei ristoranti soci della Strada del Tartufo Mantovano che propongono le loro specialità a base del prezioso tubero.

La sistemazione più adatta per non perdersi nulla di tutto ciò? L'AS Pievese River Bike è a disposizione per consigliare agriturismi, bed&breakfast, aree di sosta per camper e servizi di noleggio biciclette per soddisfare ogni esigenza.

La GF Strada del Tartufo Mantovano ha tutte le carte in regola per essere il fulcro di un weekend di sport, cultura e relax e dà appuntamento ai ciclisti e alle loro famiglie per domenica 12 ottobre 2014 a Pieve di Coriano (Mn).

Informazioni sulla granfondo

GF Strada del Tartufo Mantovano

Criterium Italiano Individuale UISP

Comunicati stampa sulle granfondo non agonistiche UISP

Informazioni turistiche

Associazione Strada del Tartufo Mantovano

Consorzio Oltrepò Mantovano

Sistema Parchi Oltrepò Mantovano

Portale turistico della Provincia di Mantova

Consorzio Agrituristico Mantovano

Letto : 1340 | Torna indietro