Il tuo IP č 3.92.74.105
Notizie

 
Criterium Italiano UISP 2014

Meno di un mese alla partenza del Criterium Italiano UISP

Inserito il 07 marzo 2014 alle 16:53:00 da roberto. IT -

Mancano poco più di tre settimane alla GF Tra Valli e Delizie, prova inaugurale del circuito di granfondo non agonistiche della UISP che premierà i ciclisti più assidui sulla base dei chilometri percorsi. E con la partenza alla francese si torna a un ciclismo ancor più a misura d'uomo


Ciclisti impegnati lungo la salita della Ciocca, verso Sogliano al Rubicone, durante la GF Mareterra 2013. Ph Play Full

7 marzo 2014 - Si parte, finalmente. Nessun abbonamento, nessuna affollatissima griglia, nessuna classifica a tempo: solo il piacere di pedalare al proprio ritmo. Per godersi i panorami unici delle granfondo non agonistiche del Criterium Italiano UISP, coccolati da servizi da prima classe, basta rispettare le tempistiche d'iscrizione e l'orario della partenza libera delle singole prove.

L'onore del taglio del nastro dell'edizione 2014 spetta alla GF Tra Valli e Delizie di Portomaggiore (FE), in programma domenica 30 marzo. Il ritrovo è in Piazza Umberto 1°, proprio davanti alla Residenza Municipale. I tre percorsi di 60, 100 e 140 chilometri non presentano difficoltà altimetriche se non le rampe degli argini, anche se bisogna mettere in conto il vento che spesso batte queste zone. Il territorio attraversato è unico nel suo genere: zone umide protette popolate di uccelli dove se si è fortunati si può avvistare il fenicottero rosa, valli da pesca, l'Argine Agosta dove sembra di pedalare sospesi tra la campagna e il mare. Da non perdere i tanti spunti storico-culturali come la Delizia del Verginese, l'Abbazia di Pomposa, Comacchio detta "la piccola Venezia" e i luoghi legati alle vicende di Giuseppe e Anita Garibaldi. Ma anche tutte quelle opere che l'uomo ha realizzato per imbrigliare le acque e per la pesca: la fitta rete di canali, le idrovore, i casoni, i capanni con le reti contribuiscono a disegnare un paesaggio capace di imprimersi nella memoria di tutti quei ciclisti e quegli accompagnatori che vorranno dedicare un po' di tempo a scoprirlo.

I ricchi ristori saranno tutti a base di prodotti locali e gestiti in collaborazione con altre società ciclistiche ferraresi. E all'arrivo - presso l'attrezzatissimo Centro dell'Olmo - pacco gara e pasta party per tutti.

Le iscrizioni sono aperte fino a venerdì 28 marzo al costo di 5 euro, che sale a 7 euro il sabato e la domenica. La partenza avverrà dalle 7:30 alle 9:00 (fino alle 10:30 per il solo percorso corto).

Domenica 13 aprile sarà la volta della GF Le Cime di Romagna di Faenza (RA). Fu questa manifestazione a ridefinire  - se non a inventare, nel 2003 - il concetto di granfondo cicloturistica. L'idea fu quella di abbinare per la prima volta un percorso impegnativo al pari di quelli delle granfondo più blasonate alla partenza libera tipica dei raduni vecchio stile. I 3960 iscritti in rappresentanza di 351 società del 2013 la dicono lunga sul gradimento che tale formula ha conquistato nel tempo.

Dalla meravigliosa Piazza del Popolo si dipanano i tre percorsi di 60, 95 e 140 km. Il lungo si caratterizza per il Passo dell'Eremo, introdotto nel 2005 e oggi vero emblema della Cime di Romagna. Si sale dolcemente da Rocca S. Casciano per quasi 25 chilometri fino al Passo Peschiera (930 m). Dopo un brevissimo tratto di discesa si incontrano le pendenze più ripide della giornata con un chilometro tutto al 10-11%, poi la strada si addolcisce in vista dell'agognata cima. Chi invece pedalerà il medio potrà dire di aver visto il vulcano più piccolo del mondo. Si tratta di una fiamma perenne che spunta dal terreno in località Inferno, poco dopo lo scollinamento del Monte Busca scendendo verso Tredozio.

L'arrivo è per tutti presso la  mensa interaziendale GEMOS - in via Oberdan, 7 - che ospiterà anche il pasta party e le premiazioni. Per informazioni relative alle strutture ricettive convenzionate con la GF Cime di Romagna basta visitare la pagina web della manifestazione.

Ci si iscrive al costo di 7 euro improrogabilmente entro venerdì 11 aprile. Si parte dalle 7:30 alle 8:30 (fino alle 10:00 per il solo percorso corto).

Tipico appuntamento di Pasquetta, la GF Mareterra di Bellaria Igea Marina (RN) si terrà il 21 aprile, quasi un mese più tardi rispetto all'edizione 2013. E proprio la Pasqua "alta" la rende una ghiotta occasione per trascorrere qualche giorno al mare con la famiglia e pedalare sulle colline romagnole in fiore. La GF Mareterra punta dunque tutto sulla vocazione turistica del territorio proponendo un interessante pacchetto rivolto ai ciclisti. La durata è di due o tre giorni, a scelta, e comprende il pernottamento, il deposito sicuro per la bici, il servizio di lavanderia per i capi tecnici, un'escursione guidata in bicicletta, un gadget e l'iscrizione alla granfondo. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito internet dell'evento.

Tutta la logistica è concentrata in Piazza Matteotti, da dove si partirà alla francese dalle ore 07:00 alle ore 08:30. I tre percorsi di 65, 90 e 110 chilometri propongono sia famosissime salite - come la Ciocca, amatissima da Marco Pantani, e il Barbotto - che località d'interesse come Sogliano al Rubicone, conosciuta per il suo Formaggio di Fossa DOP. Ma basterà alzare gli occhi dalla strada per scoprire che queste colline sono disseminate di piccoli borghi, rocche e chiesette.

La quota di partecipazione è di 7 euro per iscrizioni perfezionate entro venerdì 18 aprile e di 10 euro per le quelle effettuate lunedì 21 aprile prima della partenza. Una nota importante: i controlli avverranno con sistema Optipass e tutti i possessori di Optipass Card dovranno comunicarne il codice  all'atto dell'iscrizione.

Tutto su…

GF Tra Valli e Delizie

GF Le Cime di Romagna

GF Mareterra

Criterium Italiano UISP

Letto : 1253 | Torna indietro