Il tuo IP č 18.204.2.231
Notizie

 
GF BMC Diavolo in Versilia 2013

Gf Bmc Diavolo in Versilia: a Di Salvo va la prova viareggina

Inserito il 21 aprile 2013 alle 22:24:00 da enrico. IT -

Oltre 2200 ciclisti invadono il litorale versiliese, in una giornata fresca ma soleggiata. Sulla granfondo il palermitano Di Salvo brucia tutti in volata, la fiorentina Rinaldi fa gara a sé. Roberto Da Prato e la parmense Ilaria Lombardo firmano la mediofondo. La Cicli Gaudenzi è la migliore società. Il prossimo appuntamento con il Granducato è fissato per il 12 maggio a San Gimignano (Si).


Oltre 2200 ciclisti invadono il litorale versiliese, in una giornata fresca ma soleggiata. Sulla granfondo il palermitano Di Salvo brucia tutti in volata, la fiorentina Rinaldi fa gara a sé. Roberto Da Prato e la parmense Ilaria Lombardo firmano la mediofondo. La Cicli Gaudenzi è la migliore società. Il prossimo appuntamento con il Granducato è fissato per il 12 maggio a San Gimignano (Si).
 

2200 ciclisti prendono il via della Gf BMC Diavolo in Versilia (ph Play Full Nikon)

21 aprile 2013, Viareggio (Lu) – Cadeva la pioggia sabato 20 aprile, mentre molti dei 2500 iscritti ritiravano il loro numero gara e pacco gadget, altri ormai si rassegnavano a restare a casa, sbagliando. Hanno infatti trovato una giornata assolata gli oltre 2200 ciclisti che domenica 21 aprile si sono dati appuntamento a Viareggio per la Granfondo Internazionale BMC Diavolo in Versilia.

Una manifestazione diventata ormai classica nel panorama nazionale, ma da quest'anno appuntamento fisso anche per i toscani abbonati al Giro del Granducato di Toscana, del quale ne è la penultima prova ufficiale.

Come è ormai d'abitudine la griglia d'onore della manifestazione viareggina vanta sempre nomi di grande lustro, e così davanti a tutti abbiamo potuto riconoscere l'ex professionista Francesco Casagrande oggi biker d'eccellenza, l'iridato Alessandro Ballan, il direttore della Scuola Superiore di Polizia, Roberto Sgalla e l'avvocato Giuseppe Napoleone, famoso per essere il legale di ciclisti famosi.

La corsa parte in perfetto orario alle ore 9.30, preceduta di un'ora dai cicloturisti, con partenza alla francese, ai quali era dedicato il percorso di 95 chilometri. Due quelli agonistici: il Marathon da 128 chilometri e il Classic da 90 chilometri.

L'agone scaturisce fin dalle prime battute, ma il gruppo resta unito per la prima ventina di chilometri, fino al bivio di Orbicciano. Qui i primi scatti, ma è al termine di Freddana che una sessantina di atleti riesco a prendere il largo. Sul Piccolo Mortirolo sono il palermitano Giuseppe Di Salvo e il lituano Raimondas Rumsas a evadere verso la granfondo. Sul percorso di mediofondo svoltano Roberto Da Prato, Francesco Casagrande, Simone Orsucci, Federico Cerri e Riccardo Salani. All'inseguimento dei due fuggitivi si lanciano Alessandro Bertuola e Gianluca Mirenda, a loro volta inseguiti da un gruppetto di sei elementi.

Con una serie di scatti e di rilanci il trevigiano Bertuola riesce a rientrare sui due fuggitivi. Portare il siciliano in volata è pericoloso e questi i due lo sanno. A nulla valgono i tentativi di Bertuola e di Rumsas e all'arrivo è volata. Giuseppe Di Salvo si dimostra nuovamente il più veloce e relega sui gradini più bassi del podio Rumsas e Bertuola, rispettivamente al secondo e al terzo.

Doppia volata anche sulla mediofondo. La prima, per la vittoria, vede Roberto Da Prato battere il biker Francesco Casagrande, compagno di fuga. Nella lotta per il terzo posto è invece Yuri Gorini a dominare lo sprint degli inseguitori.

Tra le donne, sulla granfondo non c'è storia, con la fiorentina Ilaria Rinaldi che fa corsa a sé. Secondo posto per Sabrina Raggiante e terzo per Claudia Bertoncini.

Vittoria della parmense Ilaria Lombardo sulla mediofondo, che precede la spezzina Daniela Passalacqua e Francesca Martinelli.

Tra le società si riconferma il Cicli Gaudenzi, che precede il Futura Sport Cicli Zapier e il Velo Club Maggi 1906.

Come tutte le granfondo del Granducato di Toscana, il pasta party è aperto a tutti e a deliziarsi del gustoso menù preparato dall'Istituto Alberghiero Marconi e servito all'interno della Sala Congressi Principe di Piemonte c'erano ciclisti, accompagnatori e qualche passante che si è allegramente imbucato.

Sempre ricche le premiazioni che hanno visto salire sul podio i primi tre assoluti, uomini e donne di entrambi i percorsi, i primi tre di ogni categoria, le prime dieci società e i primi tre del Trofeo Avis.

Il comitato organizzatore diretto da Pierluigi Del Pistoia e dalla consorte Silvia, con l'ausilio di Luca Franceschi, ringraziano le amministrazioni locali e i corpi di Polizia municipale dei comuni toccati, le Forze dell'ordine e tutti i servizi di volontariato e di Protezione Civile che hanno garantito la sicurezza sui percorsi.

Il Giro del Granducato di Toscana dà l'appuntamento al 12 maggio a San Gimignano (Si) alla Granfondo della Vernaccia.

Informazioni sul sito della manifestazione.

 

CLASSIFICHE

GRANFONDO MASCHILE
1. Giuseppe Di Salvo (Velo Club Maggi 1906 Asd); 03:28:45; 36,82km/h
2. Raimondas Rumsas (Gfdd Altopack); 03:28:46; 36,88km/h
3. Alessandro Bertuola (Legend-Miche-Gobbi); 03:28:46; 36,84km/h
4. Gianluca Mirenda (Velo Club Maggi 1906 Asd); 03:31:39; 36,31km/h
5. Nikita Eskov (Velo Club Maggi 1906 Asd); 03:31:39; 36,35km/h
6. Alexander Zhdanov (Gfdd Altopack); 03:31:39; 36,38km/h
7. Stefano Nicoletti (Max Team); 03:31:39; 36,37km/h
8. Carlo Muraro (Legend-Miche-Gobbi); 03:31:42; 36,33km/h
9. Marco Da Castagnori (Asd Team Fondriest); 03:34:02; 35,9km/h
10. Matteo Zannelli (Pol Cral Vigili Del Fuoco Genova Punto Sport); 03:34:02; 35,9km/h

GRANFONDO FEMMINILE
1. Ilaria Rinaldi (Asd Cavallino Tenticiclismo); 03:55:06; 32,72km/h
2. Sabrina Raggiante (Asd Coach Cycling Team Test); 04:16:09; 30,01km/h
3. Claudia Bertoncini (Velo Club Maggi 1906 Asd); 04:17:59; 29,78km/h
4. Karen Alice Doljak (Gs Cicli Gaudenzi); 04:23:44; 29,27km/h
5. Candice Criscione (Gs Cicli Gaudenzi); 04:26:53; 28,97km/h

MEDIOFONDO MASCHILE
1. Roberto Da Prato (Team Freedom Bike Cicli Tarducci); 02:13:29; 40,72km/h
2. Francesco Casagrande (Asd Cicli Taddei); 02:13:30; 40,45km/h
3. Yuri Gorini (Genetik Cycling Team Asd); 02:14:25; 40,4km/h
4. Giacomo Sansoni (Asd Sansoni Team); 02:14:25; 40,2km/h
5. Mattia Anzalone (Club Freccia 18); 02:14:26; 40,47km/h
6. Massimiliano Grazia (Green Devils Team); 02:14:37; 40,44km/h
7. Tommaso Cecchi (Genetik Cycling Team Asd); 02:14:37; 40,17km/h
8. Federico Cerri (Velo Club Maggi 1906 Asd); 02:15:07; 40,06km/h
9. Giancarlo Bertellotti (Gs Pedale Pietrasantino); 02:15:07; 40,14km/h
10. Marcello Raffaelli (Asd Ciclopoint); 02:15:07; 39,98km/h

MEDIOFONDO FEMMINILE
1. Ilaria Lombardo (Pol Cral Vigili Del Fuoco Genova Punto Sport); 02:29:51; 36,21km/h
2. Daniela Passalacqua (Promo Ciclo); 02:31:36; 35,63km/h
3. Francesca Martinelli (Velo Club Maggi 1906 Asd); 02:33:53; 35,11km/h
4. Valentina Mabritto (Asd Caam Corse); 02:37:03; 34,57km/h
5. Michela Balducci (Donna Junior); 02:42:28; 34,06km/h

TROFEO AVIS
1. Zanotti Daniele; 2. Guareschi Paolo; 3. Berettini Jonathan
1a donna: Menegazzo Annamaria


Letto : 1610 | Torna indietro