Tre percorsi per la GF di Sant’Angelo Lodigiano
La gara lombarda presenta i suoi tracciati: corto da 73 chilometri e 534 metri di dislivello, mediofondo da 106 chilometri e 1021 metri di dislivello e granfondo da 149 chilometri con 1749 metri di dislivello. Possibilità di affrontare i percorsi anche in versione cicloturistica, con partenza alla francese.

Le splendide colline dell'Oltrepò Pavese toccate dal percorso (ph Play Full Nikon)

15 marzo 2013, Sant'Angelo Lodigiano (Lo)
– La Granfondo di Sant’Angelo Lodigiano del prossimo 16 giugno ha definito i suoi tracciati di gara: dopo la partenza unica, fissata per le ore 9.00 dall’omonima cittadina lombarda, saranno tre i percorsi tra cui i concorrenti potranno scegliere, in base alla propria preparazione e alle proprie velleità agonistiche.

Il più corto è molto veloce, 73 chilometri in tutto con appena 534 metri di dislivello, racchiusi principalmente nelle salite di Canneto Pavese (2,5 chilometri), Castana (1 chilometro) e Montù Beccaria (2,5 chilometri): tre brevi ascese in rapida successione, nella parte centrale della corsa, che permetteranno ai migliori di allungare il passo e tentare un’azione da lontano.

La mediofondo invece misura 106 chilometri e presenta un dislivello di 1021 metri. Anche questo tracciato scalerà d’un fiato le rampe verso Canneto Pavese, poi, allungando la salita di Castana rispetto al corto (l’ascesa sarà di 3,7 chilometri in tutto), si porterà a Rocca de’ Giorgi per inerpicarsi quindi verso Pometo, lungo 6 chilometri di strada che metteranno alla prova del gambe dei corridori, con alcuni passaggi caratterizzati da pendenze in doppia cifra. Successivamente anche il percorso medio affronterà la salita di Montù Beccaria prima di rientrare a Sant’Angelo Lodigiano.

La granfondo da 149 chilometri per 1749 metri di dislivello ricalcherà la mediofondo fino a Lirio, poco prima della salita di Pometo, al posto della quale verrà affrontata l’ascesa di Montalto Pavese: 5,6 chilometri, più aspri nella prima parte e più pedalabili nel secondo tratto, porteranno così i corridori a imboccare una discesa che li condurrà ai piedi del Passo del Carmine, salita di 5,4 chilometri dalle pendenze abbastanza regolari (6% la media). Con il passaggio tra Calghera e Valverde caratterizzato da un breve ma impegnativo tratto vallonato, la granfondo lascerà quindi la Val Tidone per scalare il “piccolo Stelvio”, ascesa di 3 chilometri al 6% tutta a curve che condurrà a Pometo, dove il tracciato più lungo si ricongiungerà alla mediofondo. Ultima fatica anche per i granfondisti sarà la salita di Montù Beccaria, che, nonostante sia collocata a più di 30 chilometri dal traguardo, potrebbe essere decisiva per le sorti della gara, vista la distanza e il dislivello già accumulati.

Per chi volesse affrontare i tracciati della manifestazione con spirito cicloturistico, per ammirare i panorami della collina lodigiana e pavese immersi nel verde dei vigneti, sarà possibile optare per la partenza alla francese, dalle ore 8.00 alle 8.30.

Le iscrizioni ai percorsi agonistici della Granfondo di Sant’Angelo Lodigiano sono possibili online sul sito www.mysdam.it, con la quota fissata in 25 € fino al 30 aprile. Aumento a 30 € dal 1 maggio fino al 9 giugno. Per iscriversi saranno poi necessari 35 € dal 10 giugno fino a sabato 15 giugno, mentre la domenica della manifestazione si dovranno versare 40 €.

I cicloturisti potranno invece usufruire di una quota agevolata fissata a 12 €, fino alla domenica mattina, ma senza GADGET.

Agevolazione anche per le società più numerose, che per ogni dieci iscritti potranno avere un’undicesima quota in omaggio.

Tutte le informazioni sono disponibili alla pagina: http://asdsantangelo.blogspot.it/p/4-granfondo.html

Per info: asdsantangelo.blogspot.it
email: ferrante.vittorio@alice.it