Granfondo di Casteggio: sicurezza e assistenza al top
Un grande dispiegamento di uomini e mezzi per la sicurezza, l’assistenza meccanica e quella sanitaria in occasione della granfondo del 22 settembre a Casteggio (Pv), valida come ultima prova del Trofeo Santangiolino. 

Sicurezza e assistenza al top alla Granfondo di Casteggio (ph Play Full)

8 settembre 2019, Casteggio (Pv) - Sono state definite, in linea con quello che ormai è lo standard per tutte le manifestazioni granfondistiche organizzate dall’Asd Sant'Angelo Edilferramenta, le forze in campo che alla Granfondo di Casteggio del 22 settembre si occuperanno di sicurezza, sanità ed assistenza meccanica.

Per la sicurezza, grazie alla preziosa collaborazione con la polizia stradale e con la provincia di Pavia, ci saranno sei motociclette e due autopattuglie. A queste si affiancherà un contingente di 25 scorte tecniche. Una qualifica, questa, necessaria affinché possano intervenire con autorità nella gestione del traffico. A completare il comparto sicurezza più di 150 volontari a terra con abilitazione ASA (addetti segnalazione aggiuntiva) come previsto dalle recenti normative.

Per la sanità, sperando che debbano intervenire il meno possibile, sono previste quattro ambulanze mobili lungo il percorso, mentre la Croce Rossa di Casteggio allestirà all'arrivo un campo base di primo soccorso.

Per concludere, l'assistenza meccanica in corsa sarà affidata a quattro ammiraglie, di cui due del service SMP, una di Cicli Coldani e una di Cicli Rozza. A chiudere saranno presenti due carri scopa, che scorteranno chi si attarderà sul percorso per stanchezza o per problemi meccanici. Senza dimenticare che in tutti e tre i ristori saranno messi a disposizione dei partecipanti attrezzi, copertoncini, camere d'aria e tubolari.

Iscrizioni a 40 euro sino al 19 settembre e infine di 45 euro in loco il 21 e il 22 settembre. Tutti i dettagli sono disponibili sul sito ufficiale della manifestazione, che chiuderà il Trofeo santangiolino.