Granfondo del Penice: buona la prima
Chiude con soddisfazione la prima edizione della Granfondo del Penice. Due percorsi duri, ma che sono piaciuti ai 700 partenti. Il milanese Paolo Castelnovo e la torinese Erica Magnaldi vincono la granfondo, i milanesi Ragazzini e Cuel vincono la mediofondo. 

Il podio maschile della granfondo (ph Play Full)

4 giugno 2017, Zavattarello (Pv) – Si è conclusa con esito positivo la prima edizione della Granfondo del Penice, che domenica 4 giugno, alle 9.30 precise, ha preso il via dal centro di Zavattarello.

Ben 700 i ciclisti che si sono inseriti nelle griglie di partenza, pronti per prendere il via e affrontare uno dei due percorsi approntati dall'organizzazione firmata Vittorio Ferrante, del'asd Sant’Angelo Edilferramenta.

Due percorsi tracciati sulle colline delll'Oltrepò pavese, ma che hanno toccato anche il Piacentino e l'Alessandrino. Il granfondo di 142 chilometri, lungo i quali si andavano a scalare quasi 3200 metri di dislivello. “Solo” di 85 chilometri il mediofondo, ma capace di celare 2000 metri di dislivello da mettere sotto le ruote.

Pronti, via! La strada punta subito all'insù e le ruote dirigono verso il Passo del Penice. In testa è subito il team MPFiltri che infiamma la corsa, riuscendo nell'intento di mandare in fuga il milanese Francesco Ragazzini e il monregalese Leonardo Viglione. I due collaborano tanto da guadagnare, allo scollinamento, un vantaggio di oltre un minuto sul gruppo. All'attacco della seconda salita verso Ceci, Ragazzini apre il gas e si lancia solitario, lasciando il compagno a controllargli le spalle. Alle sue spalle si lancia all'inseguimento il genovese Michael Raggio, senza riuscire nell'intento di riagguantare il fuggitivo. Ragazzini giunge solitario al traguardo con 2'19” di vantaggio su Raggio. Volata sullo strappo dell'arrivo per il terzo posto, che vede Viglione essere il più veloce e salire sul terzo gradino del podio.

La corsa rosa della mediofondo ha visto la vittoria per distacco della milanese Monica Cuel, su Francesa Zucca. Volata combattuta per il terzo posto tra la piacentina Roberta Anselmi e Patrizia Dorsi, a favore della prima.

Intanto sul percorso lungo ha svoltato un drappello di sei elementi, tra cui il campione di mountain bike Samuele Porro, ovviamente fuori gara. Il battistrada procede di comune accordo, ma sulle dure rampe dell'Alpe di Pey, la corsa prende la sua connotazione.

In testa restano Paolo Castelnovo e Fabrizio Casartelli, che procedono d'accordo fino all'ultima salita di Pietragravina, dove Castelnovo lancia l'attacco, guadagnando un minuto e mezzo, che gli ha permesso di passare sotto il traguardo a braccia alzate.

Seconda piazza per Castelnovo. Volata dei due inseguitori per il terzo posto, che viene conquistato dal torinese Dario Giovine.

Grandi distacchi nella corsa femminile della granfondo, con la torinese Erica Magnaldi che domina sulla parmense Ilaria Lombardo e sulla comasca Anita Manzato.

«Sono veramente contento di come sia andata la manifestazione. - spiega Vittorio Ferrante - Alla prima edizione abbiamo portato a Zavattarello tanti ciclisti, quasi quanto la popolazione locale. Un grosso ringraziamento va all'amministrazione comunale che si è letteralmente fatta in quattro per coadiuvarci. Un grosso ringraziamento anche a tutte le associazioni di volontari e a tutto il personale che ha operato per tutto questo».

Il prossimo appuntamento con lo staff di Vittorio Ferrante è fissato per il 10 settembre a Casteggio (Pv) per la Granfondo di Casteggio.

L'ultimo appuntamento con la Coppa Cisalpina è fissato per domenica 2 luglio a Biella con la Gran Fondo Alpi Biellesi.


CLASSIFICHE

MEDIOFONDO MASCHILE

1. Francesco Enrico Ragazzini (Team Mp Filtri); 2:37:28,

2. Michael Raggio (Vittoria Cycling Team Cinelli); 2:39:46,

3. Leonardo Viglione (Asd Team Mp Filtri); 2:41:14,

4. Sergio Viola (Team Media Bike Asd); 2:41:15,

5. Mirko Bruschi (Asd Team Perini Bike); 2:41:21,

6. Andrea Nebiolo (Team De Rosa Santini); 2:44:53,

7. Erminio Marco Angeli (Team Paredi); 2:44:55,

8. Mauro Bonamici (Gc Varzi); 2:44:55,

9. Giorgio Musante (Asd Team Valfontanabona); 2:47:23,

10. Domenico Caiati (Team Leonessa 99); 2:47:26,

MEDIOFONDO FEMMINILE

1. Monica Cuel (Asd System Cars Asnaghi Cucine); 3:12:19,

2. Francesca Zucca (Asd Cicli Coldani); 3:22:54,

3. Roberta Anselmi (Asd Pedale Arquatese); 3:28:13,

4. Patrizia Dorsi (Green Sport); 3:28:54,

5. Clara Rampollo (Nssv 1974); 3:31:47,

GRANFONDO MASCHILE

1. Paolo Castelnovo (Team Mp Filtri); 4:29:02,

2. Fabrizio Casartelli (S.C. Zoccorinese A.S.D.); 4:30:32,

3. Dario Giovine (Team De Rosa Santini); 4:32:47,

4. Niki Giussani (Asd Team Marville); 4:33:36,

5. Andrea Castelletti (Asd Team Marville); 4:37:03,

6. Marco Zanotto (Rodman Azimut Squadra Corse); 4:37:05,

7. Marco Aguzzi (Biemme Garda Sport); 4:37:07,

8. Marco Loguercio (Team #Senzabicinonsostare); 4:38:41,

9. Alessandro Ruocco (A.S.D Tecno Assistenza Team); 4:50:36,

10. Luigi Visconti (Asd Team Bramati); 4:51:20,

GRANFONDO FEMMINILE

1. Erica Magnaldi (Team De Rosa Santini); 4:52:17,

2. Ilaria Lombardo (Asd Team Perini Bike); 4:59:57,

3. Barbara Anita Manzato (System Cars Asd); 5:10:11,

4. Viviana Brazzo (Asd Team Perini Bike); 5:28:03,

5. Cristina Coletti (Team Hors Categorie Asd); 5:36:01,

Le classifiche complete sono sul sito MySDAM, 


Tutte le informazioni sono disponibili sul sito ufficiale della manifestazione

Si ricorda anche la pagina Facebook