Se non vedi la pagina clicca qui.
Gianetti Day 2015: il maltempo rovina la festa
La pioggia cancella parte dell'agenda prevista per i ragazzi. Un centinaio di bambini nel pomeriggio. 750 i ciclisti che hanno preso il via sotto la pioggia domenica mattina. Monighetti vince in volata il percorso lungo, mentre Alessia Villa domina tra le donne. A Daniel Humm e Tanja Blickenstorfer va il percorso corto. Il Velo Club Monte Tamaro fa sua la classifica di società. L'edizione numero 20 sarà sul circuito dei Mondiali di Lugano.

La pioggia ha rovinato il Gianetty Day 2015 (ph Play Full)

4 ottobre 2015 Tenero-Contra (Canton Ticino, Svizzera) – Il maltempo annunciato da giorni ha mantenuto la promessa andando a rovinare il fine settimana dedicato alla 19ª edizione del Gianetti Day, l'appuntamento dedicato al ciclismo, giovanile e amatoriale, che patron Mauro Gianetti, mette in piedi grazie alla collaborazione del Velo Club Monte Tamaro.

Nella splendida struttura del Centro Sportivo Nazionale di Tenero, la pioggia non ha dato tregua fin da sabato. L' Omnium su pista per giovani, l'ultima prova che concludeva il Kids Tour con partenza alle ore 9,15, non si è potuta disputare. Solo dopo le 14,00, alla partenza della Mini Gianetti Day, la kermesse dedicata ai più piccini, è stato possibile vedere in griglia i piccoli temerari, che fin all'ultimo hanno sperato di poter partire, vedendo premiata la loro caparbietà.

Terminata la distribuzione dei pettorali, dei pacchi gara e delle t-shirt edizione 2015 della Mini Gianetti Day con iscrizione gratuita, oltre cento bimbi, accompagnati in piccoli gruppi dai monitori, si sono scatenati in sfide amichevoli con i loro amici. Gimcane, gare a staffetta e tanti esercizi di abilità e tecnica. E come l'essere bimbo comanda, più erano profonde le pozzanghere e tanto più era divertente passarci dentro con la bicicletta. La loro giornata si è conclusa all'interno della struttura con corse, arrampicate e con una ricca merenda.

Purtroppo la domenica mattina è stata funestata da una pioggia battente che ha allontanato dal tavolo delle iscrizioni tantissimi ciclisti.

Nonostante tutto, però, in griglia, oltre 750 ciclisti non si sono fatti smorzare l'entusiasmo e hanno potuto scegliere fra i tre percorsi quello che più gli si addiceva per potersi divertire.

Alle 9.30, alla partenza dei due percorsi agonistici, la prima griglia vede degli ospiti di grande riguardo: il Consigliere di Stato Paolo Beltraminelli, fedele ormai da anni al Gianetti Day, il professionista Enea Cambianica, il presidente del PLRT Rocco Cattaneo, e svariati corridori di spicco locali.

Alle 9.45 è partita la splendida pedalata Famigliare, lontano dal traffico, tracciata sulle piste ciclabili del piano di Magadino.

Sul lato agonistico, al chilometro 22 avviene la divisione dei percorsi. Sul Classico il battistrada conta una trentina di corridori, che il tracciato non eccessivamente selettivo non riesce a scremare. Non resta che risolvere la corsa nella volata finale, regolata da Daniel Humm (Tempo-Sport-Bikespeed.Ch) ai danni di Christopher Reynols e di Jonathan Brancato.

Tra le donne la vittoria va a Tanja Blickenstorfer (Tempo-Sport-Bikespeed.Ch) che precede di 12' Graziana Campana. Terza piazza per Jenny Barboni.

Stesso epilogo anche sul percorso Mediofondo con la volata sul traguardo a decretare il vincitore. Sul gradino più alto del podio sale Lorenzo Monighetti, accompagnato dal pro Enea Cambianica (Team S.C Cene Valle Seriana) e da Damiano Barloggio (Paloalto Fidibc / Vc Arbedo-Castione).

La corsa femminile viene vinta da Alessia Villa in 3:29:01. Si dovranno attendere 13' per vedere la volata tra Paola Ferrari e Nadia Facchini, a favore della prima.

Prima delle premiazioni grande momento di commozione per la presentazione della madrina della Gianetti Day, Elisa Silva. Una splendida ragazza portoghese affetta dall'atassia di Friedreich, patologia che comporta difficoltà motorie e muscolari, che ha commosso tutti anticipando il contenuto del suo libro “Lei – Essenza di una principessa”, nel quale la ventunenne portoghese racconta il proprio desiderio di vivere con uno stile geniale, divertente e anticonformista.

Grazie alla collaborazione con la RSI i partecipanti fotografati alla Gianetti Day durante la corsa potranno scaricare gratuitamente dal sito rsi.ch/gianettiday la loro foto ricordo.

Grande novità per l'edizione 2016 del Gianetti Day, che festeggerà la sua 20ª edizione a Lugano, sono i due percorsi tracciati sul circuito dei Mondiali di ciclismo 2016.

 

CLASSIFICHE

MEDIOFONDO MASCHILE

1. Lorenzo Monighetti (Individuale); 02:46:26.20; 38,57 km/h

2. Enea Cambianica (Team S.C Cene Valle Seriana); 02:46:26.50; 38,57 km/h

3. Damiano Barloggio (Paloalto Fidibc / Vc Arbedo-Castione); 02:46:27.50; 38,57 km/h

4. Patrick Bieler (Individuale); 02:46:27.80; 38,57 km/h

5. Sandro Vitali (California Team Swiss Cycling); 02:46:28.20; 38,57 km/h

6. Stefano Sala (Team Arimats Kuota); 02:46:28.30; 38,57 km/h

7. Andre' Seiler (Steiner Bäckerei Wetzikon); 02:46:28.60; 38,57 km/h

8. Roberto Lissoni (Group Alegar); 02:46:28.80; 38,57 km/h

9. Guido Bassi (Individuale); 02:46:29.40; 38,56 km/h

10. Graziano Paris (Equipe Exploit); 02:46:29.50; 38,56 km/h


MEDIOFONDO FEMMINILE

1. Alessia Villa (Individuale); 03:29:01.10; 30,72 km/h

2. Paola Ferrari (Individuale); 03:42:36.50; 28,84 km/h

3. Nadia Facchini (Individuale); 03:42:36.70; 28,84 km/h

4. Giovanna Pradella Del Curto (Domebike); 04:18:07.40; 24,87 km/h


CLASSICO MASCHILE

1. Daniel Humm (Tempo-Sport-Bikespeed.Ch); 01:20:02.40; 38,98 km/h

2. Christopher Reynols (Individuale); 01:20:02.60; 38,98 km/h

3. Jonathan Brancato (Individuale); 01:20:04.70; 38,97 km/h

4. Gil Jacot-Descombes (Individuale); 01:20:08.00; 38,94 km/h

5. Luca Frasa (Vc Bellinzona); 01:20:09.50; 38,93 km/h

6. Robert Ienal (Repower Team Engadin); 01:20:12.90; 38,9 km/h

7. Giovanni Crucilla' (Precicast Sa); 01:20:13.10; 38,89 km/h

8. Yannik Hurni (Individuale); 01:20:15.50; 38,88 km/h

9. Noé Gianetti (Individuale); 01:20:16.10; 38,87 km/h

10. Alberto Gianetti (California); 01:20:17.10; 38,86 km/h


CLASSICO FEMMINILE

1. Tanja Blickenstorfer (Tempo-Sport-Bikespeed.Ch); 01:23:51.30; 37,21 km/h

2. Graziana Campana (Individuale); 01:35:06.50; 32,81 km/h

3. Jenny Barboni (Individuale); 01:35:15.70; 32,76 km/h

4. Dana Scolari (Velo Club Locarno); 01:38:00.40; 31,84 km/h

5. Mary Torre (La Regione Ticino); 01:40:24.10; 31,08 km/h

 

SOCIETA'

1. Velo Club Monte Tamaro; 2. Servetto; 3. Precicast Sa


Info: http://www.gianettiday.ch

Facebook: https://www.facebook.com/Gianettiday